Documenti, progetti e immagini dell’attività a Verona e in ambito internazionale, provenienti dall’archivio privato.

 

Incontro a cura della Soprintendenza Archivistica per il Veneto e il Trentino Alto Adige e dell’Associazione Archivio Piero Gazzola

 

 

venerdì 16 ottobre 2015 ore 15,30

Verona, Biblioteca Civica in Sala Farinati

 

 

Presentazione dell’archivio privato dell’architetto Piero Gazzola (1908-1979), storico soprintendente ai monumenti di Verona tra 1941 e il 1973, noto soprattutto per la ricostruzione dei ponti storici della città ma a cui si deve la salvaguardia di interi centri storici e dei più importanti ambiti paesaggistici e monumentali della provincia di Verona.

Nel 2010, su interessamento degli eredi, il Ministero ha riconosciuto l’archivio come “bene di interesse storico particolarmente importante”, e contemporaneamente si sono attivati i lavori archivistici di riordino e inventariazione che si presenteranno in questa sede.

La presentazione avviene in collaborazione con la Soprintendenza archivistica del Veneto che, nella persona dell’ex Soprintendente Erilde Terenzoni, ha diretto e cofinanziato l’intervento di catalogazione e che affianca l’Associazione AAPG nella gestione della accessibilità e consultazione degli studiosi.

Obiettivo dell’evento è rendere noti i contenuti  – in gran parte inediti – del fondo documentale raccolto durante la sua carriera da uno dei protagonisti del XX secolo nell’abito della tutela dei beni culturali.

I principali filoni documentari presenti nel corpus documentale sono quelli relativi ai temi architettonici e urbanistici, con particolare riferimento alla tutela del patrimonio architettonico e paesaggistico nel secondo Novecento in ambito veneto e lombardo, e l’attività internazionale di Gazzola nell’ambito delle importanti istituzioni internazionali di cui egli fu promotore (Icomos, Iccrom, Unesco ecc.). Attraverso una panoramica sui carteggi, dei documenti a stampa, di un ricco fondo fotografico d’arte e architettura e del fondo disegni, si intendono inoltre illustrare le possibili modalità di consultazione e ricerca all’interno del database di catalogo dell’archivio.

Giovanni Castiglioni di A.c.M.e. studio (membro del comitato scientifico AAPG) illustrerà tra l’altro nuove interessanti prospettive di ricerca sulla tutela del patrimonio culturale nel secondo novecento sulla base del fondo Gazzola.

 

 

Download:    AAPG_16 ottobre BiblCivica