Presentazione

Mercoledì 26 settembre 2018

15.30 AREA FORUM – HALL 1

Tavola rotonda

ARCHITETTURE PER L’ACQUA

Coordinamento: Vincenzo Pavan
Interventi: Aldo Cibic, Vincenzo Latina, Moreno Zurlo per A.c.M.e. studio

 

Descrizione del progetto

Pietra e acqua.

Una architettura per l’acqua, che ha nell’acqua il suo primo committente… così, naturalmente.

Nessun’altra funzione le viene richiesta, se non quella di rispondere all’acqua.

Una pietra che trova nell’acqua il suo elemento originario.

I coralli, le conchiglie, le alghe e i gusci degli organismi marini che popolavano i mari tropicali della Pianura Padana quaranta milioni di anni fa, si specchiano oggi nell’acqua animandola di presenze.

E’ la pietra che fa vivere l’acqua, non l’opposto.

La superficie sfaccettata di questa “torre dei riflessi” – così simile al fronte della cava – genera nell’acqua una moltiplicazione delle immagini.

I due luoghi della pietra: il mare e la cava, passato e presente.

La pietra parla, l’acqua risponde.

 

 

The project description

Stone and Water.

Architecture for water, its first patron being simply the water.

It has no other function other than to respond to the water.

The stone finds its original self in the water.

The coral, the seaweed and the shells of the sea creatures that once lived in the tropical seas of the Po valley 40 million years ago are reflected today in the water, alive with their presence.

It is the stone that brings the water to life, not the reverse.

The multifaceted surface of this ” tower of reflections” – so like the entrance to a quarry-  creates an endless repetition of images.

The places of the stone:

The sea and the quarry, past and present.

The stone speaks, the water answers.

 

 

http://design.repubblica.it/2018/09/20/tre-torri-dai-mille-riflessi-per-tre-set-dautore/#2